Turistička zajednica Općine Podgora

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Storia

Podgora è stata popolata molto presto grazie alla sua buona posizione geografica. Per la prima volta Podgora fu nomina nei documenti scritti l'anno 1571. come il posto che Venezia prende sotto la sua protezione dopo la sconfitta turca nella battaglia di Lepante. Da questo periodo esistono i resti dei cimiteri con qualche tomba preservata. La chiesta di Santa Tekla fu nominata nell'anno 1630. A Gornja Podgora, che era popolata fino al gran terremoto del 1962. esistono molti resti delle chiese ed il più importante monumento che fu danneggiato da questo terremoto è la gran torre sulla collina Roščići appartenente al periodo degli attacchi turchi. La torre ha perso il proprio aspetto „bellico“ visto che con il tempo fu stata ricostruita in modo da essere abitata.

 

Altri monumenti storici importanti sono la Chiesa di Tutti Santi costruita nel 1764., la Cappella del Santo cuore di Gesu' che l'anno 1804. fece costruire la famiglia Mrkušic. Nel corso della sua lunga storia Podgora è stata rivolta verso il mare ed ha vissuto grazie al mare, anche se fino alla seconda metà del XX secolo maggiormente era posizionata più in alto sulla montagna Biokovo. In passato la montagna proteggeva la città dai pericoli che venivano dal mare, cioè dai rapinatori e pirati e dall'altra parte la terra era più fertile in lontananza dal mare a causa della minore salinità dell'aria e del terreno. Dopo il grande terremoto del 1962. Podgora si è rivolta completamente verso il mare. I suoi abitanti preferivano costruire le nuove case più vicino al mare invece di ricostruire quelle vecchie danneggiate a Gornja Podgora. La costruzione della Strada adriatica a causa della sempre più grande presenza del turismo a favorito questo.